La detersione del viso

 

23-washing-face-01

Detergere il viso in maniera accurata è un gesto fondamentale per mantenere la pelle sana e luminosa poichè è proprio da qui che inizia la cura e la prevenzione dell’invecchiamento cutaneo. L’epidermide è un tessuto attivo e dinamico che si rinnova quotidianamente. La pulizia del viso, quindi,  va effettuata due volte a giorno; al mattino,  vanno eliminate le cellule morte, gli scarti e i lipidi che si sono accumulati durante la notte (nelle le ore notturne, infatti,  si attivano tutti i processi rigenerativi e riparativi) ed eventuali residui di crema notte. La sera invece dobbiamo asportare i residui di sebo, di sporco, di smog, di stress e naturalmente di trucco, che si sono accumulati sulla nostra pelle e che altrimenti la “soffocherebbero” (la pelle in realtà “non respira”, ma per svolgere le sue funzioni vitali ha bisogno di un contatto non occlusivo, ma piuttosto libero con l’ambiente esterno).

La pelle del viso va detersa quindi in maniera delicata ma completa mattina e sera, eccovi alcune semplici  regole per impostare la propria beauty routinne:

    • scegliete sempre un detergente adatto al vostro tipo di pelle e alle preferenze personali, può essere un latte , un’acqua micellare o un detergente iposchiumogeno da risciacquare, ma badate bene che non deve pizzicare o irritare;
    • dopo aver massaggiato il detergente, passate sempre su viso e collo un pannetto di microfibra, un guantino di spugna di cotone o una spazzolina dalle setole morbide, l’azione meccanica svolta da questi supporti contribuisce ad asportare trucco, sporcizia, particolati atmosferici e cellule morte. Il massaggio inoltre stimola la circolazione dermica, migliorando l’ossigenazione dei tessuti e la rigenerazione cellulare;
    • sciacquate il viso con acqua tiepida, mentre per le pelli più sensibili è consigliabile utilizzare acqua termale o oligominerale perchè l’acqua del rubinetto è più calcarea e può irritarla e disidratarla;
    • completate la pulizia del viso applicando un’ acqua tonica vegetale, scelta in base alle caratteristiche della vostra pelle;
    • una volta a settimana,  eseguite anche una pulizia più profonda, esfoliando il viso con prodotti scrubbanti  ad azione meccanica (come questo alle mandorle e miele)

Utilizzate le salviette struccanti solo in caso di reale necessità e comodità (se per esempio siete in viaggio) e ricordate sempre di risciacquare il viso dopo ogni utilizzo, rimuovendo così i residui di tensioattivi, di emulsionanti e di solventi che sono normalmente presenti in questa tipologia di prodotti cosmetici e che possono irritarvi se rimangono a contato con la pelle .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.