Progetto Zoocosm Università degli Studi della Basilicata

 

Si è da poco concluso, in collaborazione con l’Università degli Studi della Basilicata, e con il gruppo di ricerca del prof. Carlo Cosentino della Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali (SAFE), il progetto sperimentale “La Zoocosmesi per le imprese e l’innovazione di prodotto“, finanziato da Programma Operativo FSE Basilicata 2007-2013, Asse IV Capitale Umano. L’intento del progetto è stato quello di offrire nuove prospettive ed opportunità per il latte proveniente dall’allevamento del bovino di razza podolica, proponendo e puntando su un prodotto per l’igiene personale, all’apparenza distante dalle tipiche produzioni zootecniche (carne e prodotti lattiero-caseari, come il rinomato caciocavallo).

La Podolica, dalle corna a lira e dal caratteristico mantello grigio, è forse l’unica razza bovina in grado di vivere allo stato brado in situazioni difficili, come quelle delle zone montane della Basilicata, dove la sua presenza è fondamentale anche  per il mantenimento dell’attività silvo-pastorale e la gestione di un territorio, altrimenti, destinato all’abbandono, con conseguenti rischi di incendi e dissesto idrogeologico.

Il latte ottenuto da bovine podoliche, allevate su pascoli naturali, è ricco di vitamine, sali minerali, carotenoidi e flavonoidi con proprietà antiossidanti, nonché di elevate percentuali di grassi e proteine, che lo rendono un ottimo ingrediente per preparazioni cosmetiche particolarmente emollienti e idratanti. Una bella sfida per ecocosmesicreativa, insomma!

Nel laboratorio di ecocosmesicreativa, in particolare, mi sono occupata dello studio, della formulazione e della produzione di un detergente per le mani dal potere esfoliante con diverse aliquote di latte podolico.

Il detergente è stato poi testato, con diversi tipi di sporco, da quelli di tipo “professionale” a quelli di tipo “domestico”, per valutare le diverse caratteristiche percepite (abrasione, idratazione, profumo e gradevolezza), su un groppo di 15 volontari, confrontandolo con un placebo e con un omologo ma, a base di latte frisona (a basso contenuto di grassi e proteine). I risultati ottenuti dai test, sono stati entusiasmanti, il detergente è risultato essere efficace nell’eliminare anche lo sporco più ostinato, lasciando, al contempo, le mani morbide e gradevolmente profumate. E’ stata, poi, valutata anche l’efficacia antibatterica, con una riduzione dell’inibizione dei batteri del 99{7c150fbb37515b0cd5a271d286d7a3670cc39f18e4403c71cee54b8accd780e5}, confermando, congiuntamente al test di efficacia detergente, la possibilità di utilizzare con successo questo  nuovo prodotto.

Approfondimento –  Caratteristiche tecniche

Il  detergente mani al latte podolico è gel esfoliante  formulato per eliminare dalle mani lo sporco “industriale”come grasso, resina, vernice, oli minerali, silicone ecc senza intaccare il film idro-lipidico cutaneo. Contiene latte podolico proveniente da allevamenti lucani.

Nel formulare il prodotto, in accordo con la filosofia di ecocosmesicreativa,  si è tenuto conto dei seguenti parametri:

    • utilizzo di materie prime rinnovabili di provenienza vegetale e dove possibile da agricoltura biologica;
    • utilizzo di prodotti a basso impatto ambientale, prontamente biodegradabili che non rilascino residui tossici nelle acque reflue e negli scarichi industriali;
    • utilizzo di materie prime eco-dermocompatibili in grado di tutelare la salute del consumatore.

I tensioattivi utilizzati derivano da amido di mais e olio di cocco. L’azione abrasiva è  svolta da microgranuli vegetali, ottenuti dalla triturazione del guscio di nocciola e mandorla; la profumazione, data dagli oli essenziali di arancio e rosmarino, è in grado di eliminare  i cattivi odori rendendo, al contempo, il prodotto gradevolmente profumato. Il latte podolico e la glicerina vegetale contribuiscono sinergicamente a ripristinare la barriera idro-lipidica della pelle.

http://www.biodiversitazootecnica.it/

http://portale.unibas.it/site/home.html 

http://agraria.unibas.it/site/home.html

 

PicsArt_1441010907381

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.